• Maurizio

Fosforo bianco, uranio impoverito e tanto altro!

Sento che lo sport discrimina ragazzi che non hanno colpe, ragazzi russi in questo caso,

Proiettili anticarro

chiudendo loro la possibilità di gareggiare, come in Italia si chiudono le porte in faccia degli impianti sportivi ai ragazzini di 12 anni, asintomatici o addirittura negativi al Covid, se non vaccinati con il farmaco statunitense.

Che la politica, peggio, assai peggio, che l'economia e la speculazione finanziaria utilizzino i giovani e la sana pratica motoria per i propri sporchi scopi, già fa fremere di rabbia. Io, di sport, ho tutti i titoli per poterne parlare, ma non mi va di discutere con chi ragiona per partito preso. E poi, non è stato detto che con coloro che ignorano le basi di una professione non bisogna confrontarsi? E sia!

Anche come studioso di storia, saggista e volontario civile in paesi terzi avrei qualche benemerenza (assai minore di quelle sportive) per dire la mia, ma sono troppo avvelenato per affrontare un dibattito come si conviene, con toni bassi, concedendo all'interlocutore, chiunque sia, rispetto e considerazione (riflettete, non capiranno solo i neo giacobini, presuntuosi e sedicenti infallibili)

Allora, ecco alcune cifre, e chi vuole intenda : la contaminazione derivata dalle 800 tonnellate di uranio impoverito (UI) usato in Afghanistan ( bombe di profondità, granate, proiettili, altri sistemi di arma) corrisponde all’effetto di 250.000 bombe di Nagasaki. Le puerpere non chiedono se è nato un maschio o una femmina, ma se presenta mostruosità fisiche, danni cerebrali, menomazioni o è invece sano L'UI è utilizzato, per chi lo ignori, solo dagli Occidentali (USA e GB soprattutto)

Nella enclave serba di Hadzici, bersaglio dei bombardieri americani che vi sganciarono missili Tomahawak con testate contenenti ognuna 300kg di UI. oggi, la popolazione civile, è stata decimata da patologie tumorali, il 90% delle cause di morte.

Nel solo 2021 a causa dei bombardamenti israeliani a Gaza sono rimasti uccisi 230 palestinesi, (dal 2001 circa 3000) Lo aggiorna il ministero della sanità di Hamas. Fra queste vittime sono inclusi 65 bambini, 39 donne e 17 anziani. Gli israeliani hanno utilizzato armi al fosforo bianco

L'uso di armi chimiche, in particolare di ordigni incendiari e armi basate sul fosforo bianco e altre sostanze simili al napalm, come la bomba incendiaria Mark 77, e l'uso indiscriminato della violenza contro i civili da parte delle forze militari statunitensi nella città irachena di Falluja durante l'offensiva del novembre 2004 è stato ampiamente documentato dal pacifista (ex marine) americano Jeff Englehart nel suo documentario, "La strage nascosta", ripreso da una trasmissione di Enzo Biagi e da Report. Ad oggi, le "Falluja" si sono moltiplicate, nonostante le grida di allarme

Negli ultimi anni sono state esplose 14 tonnellate di uranio impoverito nei Balcani e in Kosovo; in Arabia e Kuwait 280 tonnellate; in Iraq circa 400 tonnellate; in Afghanistan 800 tonnellate, si calcola che in questi paesi per centinaia di migliaia di anni se ne patiranno le conseguenze (ovviamente, tonnellate di uranio esplose dai sistemi d'arma occidentali)

Ho riportato un milionesimo di quanto fatto, di orribile e di vigliacco, dagli eserciti occidentali negli ultimi anni, guidati da quegli statunitensi che, grazie al belato cosmico dei plaudenti neo giacobini e dei servi sciocchi di qualunque colore vestiti, hanno impunemente proclamato la loro innocenza anche davanti all'orrore di Hiroshima e Nagasaki e al Napalm e ai defolianti alla diossina in Vietnam. Solo la menzogna e la inesausta azione dei servizi, con la corruzione della Stampa, hanno permesso di accecare l'opinione pubblica, mentre le prove si presentano riflesse dalla luce del sole, fuori dalla caverna

E voi che puntate il dito, rinchiusi nell'antro ad osservare le ombre schiacciate sulle rocce nude e silenziose, negli ultimi 80 anni, dove eravate?

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti